La facciata di Casa Calvet, opera di Gaudì a Barcellona.

Casa Calvet

Costruita tra il 1898-1900, è la prima opera di Gaudí nell’Eixample e, per il suo equilibrio, la simmetria e la moderazione formale, è considerato una delle opere più convenzionali dell’architetto, con alcuni riferimenti barocchi.

La facciata è in conci di pietra grezza, ed è coronata da due capitelli mistilinei al centro dei quali si trovano elementi originali in ferro battuto, lavorati da Josep Perpinyà.

Allo stesso livello possiamo vedere tre busti, corrispondenti ai santi patroni di Vilassar, luogo di origine della famiglia Calvet (San Genesio di Arles e San Genesio di Roma) e San Pietro Martire, patronimico di Pietro Calvet. La parte inferiore della facciata è caratterizzata dalla tribuna centrale, con elementi ornamentali in pietra e ferro battuto, e, in basso, colonne che ricordano rocchetti di filo.

Di grande interesse è anche la facciata posteriore e gli interni, che erano destinati tanto all’attività tessile del proprietario (al piano terra) quanto ad abitazione di tutta la famiglia (ai piani superiori). Gran parte deigli arredi originali sono ancora perfettamente conservati.

 

Tipologia: Edificio residenziale
Periodo: 1888-1910
Stile: Modernista
Autore: Antoni Gaudí Cornet
Indirizzo: Carrer Casp, 48
Zona: Dreta de L’Eixample (Eixample)
Classificazione: Bene Culturale di Interesse Locale e Bene Culturale di Interesse Nazionale

Torna su