La facciata di Palau Robert a Barcellona.

Palau Robert

Edificio privato che fu la residenza del finanziere di Girona Robert Robert i Surís, marchese di Robert. Si trova in uno dei luoghi più emblematici della città, all’incrocio tra la Diagonal e il Passeig de Gràcia. Il progetto fu assegnato su concorso all’architetto francese Henry Grandpierre e i lavori furono diretti da Joan Martorell Montells, tra il 1897 e il 1903.

Fu realizzato con la pietra della montagna di Montgrí. Si tratta di un palazzo rettangolare articolato attorno ad un cortile interno aperto con lucernario. Il suo giardino è stato trasformato in un delizioso parco pubblico. Il suo stile classicista è completamente diverso dal modernismo in vigore al momento della sua costruzione.

In origine su questi terreni sorgeva una villa con giardino costruita dal finanziere Salamanca. Quando questi andò in bancarotta, la proprietà fu acquistata da Robert Robert, che la fece demolire e sostituire dall’attuale palazzo. Passò al figlio, il conte di Torroella, ma nel 1936 fu espropriato dalla Generalitat repubblicana, che lo protesse dal possibile saccheggio.

Restituito al suo legittimo proprietario al termine della Guerra Civile, fu acquistato dall’imprenditore Julio Muñoz Ramonet dal quale passò poi al Banco de España fino a quando, nel 1981, passò nelle mani della Generalitat de Catalunya.

Nel bellissimo giardino di Palau Robert si possono vedere diverse sculture contemporanee, fra cui si segnalano “La Lluna” di Kiku Mistu (2003) e Full Blau di Àngels Freixanet del 2005. Entrambe rappresentano un omaggio alla poesia e il libro come “oggetto” d’arte.

 

Tipologia: Edificio residenziale
Periodo: 1888-1910
Stile: Neoclassicismo
Autore: Henry Grandpierre
Indirizzo: Passeig de Gràcia, 107
Zona: Dreta de l’Eixample (Eixample)
Classificazione: Bene Culturale di Interesse Locale

 

Torna su