Una veduta della Casa Terrades o Casa de les Punxes sulla Diagonal a Barcellona.

Casa Terrades o Casa de les Punxes

Complesso edilizio costruito negli anni 1904-1905 che si compone di tre edifici interconnessi con un’unica facciata, che occupa un isolato dalla forma irregolare tra la Diagonal e Carrer Rosselló.
Si caratterizza per l’aria da palazzo medievale data dalle sei torri angolari, coronate da tetti a sesto acuto, da cui deriva il suo nome popolare.

Degni di nota sono anche le tribune e i balconi, con rilievi scolpiti che richiamano gli stili gotico e plateresco, oltre alla presenza di ceramiche. In questo opera, Puig i Cadafalch, si è avvalso della collaborazione di artisti come lo scultore Alfons Juyol e il vetraio Eudald Amigó. La decorazione interna è stata progettata da Enric Moserdà e il lavoro di forgiatura è stato eseguito da Manuel Ballarín.

Il proprietario, Bartomeu Terrades i Brufau, erede di un’importante azienda tessile, commissionò l’opera a Puig i Cadafalch – amico di famiglia – con l’intenzione di cedere ciascuno dei tre edifici alle sue tre sorelle, Rosa, Josefa e Angela.

La morte delle tre donne, senza discendenti, ha fatto sì che l’intero complesso venisse ereditato dallo stesso Bartomeu Terrades. Uno degli abitanti più importanti di questa casa fu Eugeni d’Ors, che vi si stabilì poco dopo la sua costruzione.

 

Tipologia: Edificio residenziale
Periodo: 1888-1910
Stile: Modernista
Autore: Josep Puig i Cadafalch
Indirizzo: Avinguda Diagonal, 416-420 / Rosselló, 260-262
Zona: Dreta de L’Eixample (Eixample)
Classificazione: Bene Culturale di Interesse Locale e Bene Culturale di Interesse Nazionale

Torna su