Cosa visitare a Barcellona: panorama territoriale e amministrativo

15 agosto 2015 by Simone | Filed under Introduzione.

Eccoci qui, nella primissima fase del nostro viaggio. Molti di voi probabilmente salteranno questa parte, forse un po’ noiosa e poco “pratica”, e passeranno alla guida che ho preparato. Tuttavia credo che per decidere meglio cosa visitare a Barcellona sia utile avere, per iniziare, una piccola infarinatura di carattere geografico e amministrativo: dopotutto, un po’ di geografia non ha mai fatto male a nessuno! 😉

La “Città dei Conti” (così è anche soprannominata) si trova nella parte est della Spagna, a circa 150 chilometri dal confine con la Francia, che è segnato dalla catena montuosa dei Pirenei. Geograficamente possiamo distinguere 3 zone: la Collserola con struttura montuosa, il delta dei fiumi Besòs e del Llobregat, e la zona pianeggiante; i confini invece sono segnati a nord dal comune di Santa Coloma de Gramenet, a est dal mare Mediterraneo, a sud dalL’Hospitalet de Llobregated, ed infine a ovest da Sant Cugat del Vallès.

La nostra bella città è il capoluogo della provincia e della comunità autonoma della Catalogna, e con il numero di abitanti che supera 1 milione e 600mila è la città più popolata della Nazione dopo Madrid: abbiamo inoltre a che fare con uno dei maggiori porti turistici e commerciali d’ Europa, e col secondo maggiore centro industriale e finanziario della Spagna dopo Madrid.

A livello amministrativo, dal 1984 possiamo distinguere dieci distretti, ognuno di questi gestito in maniera autonoma a livello urbanistico (ad esempio per quanto riguarda la realizzazione delle infrastrutture), e presidiati ciascuno da propri consiglieri. Vediamoli qui di seguito:

  • Ciutat Vella (tra i posti da visitare a Barcellona questo è il più rilevante, essendo il centro storico della capitale catalana)
  • Eixample (il distretto con la più alta densità di popolazione)
  • Sants-Montjuïc (con la massima estensione)
  • Sarrià-Sant Gervasi
  • Les Corts
  • Gràcia
  • Nou Barris
  • Sant Andreu
  • Horta-Guinardó
  • Sant Martí

Abbiamo appena dato un brevissimo sguardo d’ insieme (anzi, mi scuso per essere stato troppo riassuntivo, ma essendo questo un sito propriamente turistico, non approfondiamo eccessivamente questi argomenti). Data la vastità e la complessità del luogo in cui dovremo muoverci, probabilmente abbiamo già intuito che già solo stendere una lista di tutte le cose da vedere a Barcellona può non essere un’ impresa semplice: ma niente paura, ci vediamo infatti nel prossimo articolo, in cui vedremo a livello più pratico in che modo destreggiarci; vedremo in aggiunta, una volta arrivati a Barcellona,cosa visitare se fossimo “frettolosi” e avessimo a disposizione solo un paio di giorni.

Ti aspetto dunque fra un po’, stay tuned!

Simone


Tags: , ,

2 Responses to “Cosa visitare a Barcellona: panorama territoriale e amministrativo”

  1. […] ← Cosa visitare a Barcellona: panorama territoriale e amministrativo […]

  2. […] bambini apprezzeranno le funicolari del Montjuic mentre saranno trasportati fino in cima alla montagna: una volta arrivati al famoso castello, non rimarranno delusi, senza contare i bellissimi scorci di […]

Rispondi a Cosa Fare a Barcellona coi Bimbi | Cosa Visitare a Barcellona? Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *